Preparazione esame teoria


La preparazione della prova teorica a quiz

I consigli che diamo di seguito sono semplicemente delle utili indicazioni, dettate da anni d'esperienza nel settore, su come procedere nella preparazione.

1 - La materia d'esame va studiata su un apposito manuale di teoria dove gli argomenti siano trattati in modo completo ed esauriente. Non è sufficiente prepararsi risolvendo semplicemente i quiz ministeriali raccolti nelle varie edizioni dei quiz in commercio. Una preparazione effettuata risolvendo solo le schede dei quiz non può nemmeno definirsi "preparazione": infatti i quiz non sono intesi a spiegare gli argomenti ma a verificare nozioni acquisite attraverso un serio studio degli argomenti richiesti. La pubblicazione dei quiz d'esame da parte del Ministero Infrastrutture e Trasporti è quindi intesa unicamente a consentire al candidato di esercitarsi in funzione dell'esame vero e proprio ma non risulta formativa della preparazione stessa.

2 - E' bene effettuare uno studio giornaliero e continuativo nel periodo di preparazione dell'esame: concentrare lo studio in pochi giorni prima della prova è assolutamente controproducente poiché non consente di assimilare la materia con la dovuta riflessione.

3 - E' opportuno procedere contemporaneamente studiando i vari argomenti e risolvendo giornalmente un certo numero di schede a quiz: non si rischierà così di arrivare al giorno dellìesame avendo tralasciato degli argomenti o delle schede a quiz.

4 - Le prime esercitazioni di guida vanno preferibilmente svolte attraverso un'autoscuola: solo in questo modo si potrà acquisire un'impostazione alla guida sicuramente priva di difetti e non rischiare insuccessi al momento dell'esame di pratica. Poi ci si potrà esercitare con a fianco una persona patentata da almento 10 anni.

Entrata in vigore dei nuovi questionari d’esame per il conseguimento della patente di guida delle categorie A e B

Le schede informatiche contenenti i questionari, oggetto di prova d’esame, sono state elaborate sulla base di una nuova procedura predisposta dall’Amministrazione che prevede che ogni candidato dovrà rispondere a quaranta domande singole ognuna delle quali indifferentemente vera o falsa.
Le quaranta domande sono tratte, con criterio causale, tramite specifico programma informatico, dai venticinque capitoli da cui è composto il database. Per ognuno dei quindici capitoli che concernono gli argomenti maggiormente rilevanti ai fini della sicurezza della circolazione stradale, le domande proposte al candidato sono due, mentre per ognuno dei dieci capitoli che trattano argomenti che hanno un riflesso minore ai fini della sicurezza della circolazione, viene proposta una sola domanda. La nuova procedura consente, da una parte, di verificare la conoscenza generale del candidato su tutto il programma d’esame e, dall’altra, di accertare una sua più approfondita conoscenza delle nozioni che in maggior misura possono ingenerare situazioni di pericolo durante la circolazione.
Rispetto alla precedente procedura, inoltre, l’Amministrazione ha ritenuto di non procedere alla traduzione dei questionari in altre lingue, con esclusione, ovviamente, del tedesco e del francese, per venire incontro alle esigenze linguistiche delle comunità dell’Alto Adige e della Val d’Aosta.
Sarà considerato idoneo il candidato che commetterà, al massimo, quattro errori.

Potete scaricare i nuovi quiz ordinati per argomento con tutte le soluzioni e le relative immagini alla seguente pagina:

DOWNLOAD NUOVI QUIZ E IMMAGINI

ID38





Questo Articolo proviene da La Patente Online
http://www.lapatenteonline.com/webportal

L'URL per questa storia è:
http://www.lapatenteonline.com/webportal/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=38